Sei qui

Chi è online

Abbiamo 367 visitatori e nessun utente online

Sociologia e Psicologia

Psicologia, psicanalisi, psicoterapia, pedagogia … Quanta confusione!

Postato in Sociologia e Psicologia

 

Andy Warhol - Freud      

Psicologia, psicanalisi, psicoterapia, pedagogia … Quanta confusione!
di Michele di Mauro

Per inaugurare questa nuova pagina del nostro sito dedicato alla psicologia ho creduto opportuno fare un po’ di chiarezza sulla psicologia e le sue applicazioni. La parola psicologia deriva da psyché (anima) e logos (discorso), quindi letteralmente scienza dell’anima … ma non è propriamente corretto, infatti la psicologia è la scienza che studia i processi mentali interni dell’individuo, il suo rapporto con l’ambiente, e con gli altri individui. Il termine ha origini antichissime, molti credono sia stato utilizzato per primo da Filippo Melantone, ma il termine acquisì l’accezione odierna solo nel 1879 quando il fisiologo tedesco W. Wundt fondò un laboratorio a Lipsia in cui si effettuavano sperimentazioni in termini di Stimolo – Risposta. Oggi la psicologia sta trovando sempre più riscontri. Nella società dell’industrializzazione e del capitale accumulato abbiamo sempre meno tempo per ascoltarci e di conseguenza sempre più bisogno di figure esperte che diano un supporto professionale ed etico soprattutto alla nostra psyché . Ma vi sono ancora dei luoghi comuni da sfatare:
Innanzitutto bisogna dire che l’incontro con uno psicologo non è uno stato di medicalizzazione, ma piuttosto confidarsi con una persona che può darvi degli strumenti per affrontare in maniera vincente la vita. Facendo un esempio ansie, paure, attacchi di panico e altri problemi possono essere la semplice espressione di un malessere interno. Quindi dire “non ho bisogno di uno psicologo” quando vi è uno stato interno negativo equivale a dire “non ho bisogno di uno chef” quando si decide di portare una persona a cena fuori! Inoltre è stato ampiamente dimostrato (e i disturbi psicosomatici ne sono una prova), che per uno stato di salute ottimale bisogna curarsi tanto del corpo quanto della mente … In genere anche un semplice mal di denti se lasciato a sé stesso finisce per peggiorare!
Le specializzazioni sono diventate tanto articolata quanto la mente umana. Per sommi capi le figure principali sono:
• Lo Psicologo: lo psicologo sta alla  psicologia come il medico di famiglia sta alla medicina. E’ un laureato in psicologia e iscritto all’albo degli psicologi. In genere, visti i tempi sarebbe opportuno verificare sull’albo di riferimento, facilmente reperibile su internet, lo psicologo nella vostra zona.

• Lo Psicoterapeuta: Lo psicoterapeuta è uno psicologo che ha conseguito, dopo la laurea una specializzazione, generalmente triennale, in psicoterapia.

• Lo psicanalista: E’ uno psicologo orientato e specializzato in psicanalisi, questa è una scuola psicologica nata sempre in Germania dal celebre Sigmund Freud, anche se poi ha avuto molti risvolti, spesso piuttosto drastici con il susseguirsi dei suoi allievi.

Infatti oltre alla psicanalisi freudiana, c’è la psicanalisi junghiana, lacaniana...

• Lo Psichiatra: E’ una figura prettamente medica che si occupa della cura dei disturbi psicopatogeni generalmente con l’utilizzo di psicofarmaci. E’ un medico o uno psicologo che ha frequentato una scuola di specializzazione in psichiatria, solo nel primo caso può prescrivere medicinali.

• Il Pedagogista: Orientato dalle conoscenze psicopedagogiche si occupa della formazione e dello sviluppo dell’individuo in tutte le fasi dell’età. Egli cura l’apprendimento e i disturbi che lo ostacolano. Il pedagogista può anche affrontare l’integrazione di individui in un nuovo gruppo o ancora gestire gruppi terapeutici e di lavoro.   
Negli ultimi anni si stanno inoltre sviluppando nuove figure di intervento come i consellor (con una o due “L”), consiglieri o consigliatori, il loro assetto è piuttosto indefinito.

Sin dalla comparsa di queste figure gli psicologi e le associazioni di categoria hanno invitato il legislatore a definire in maniera meno ambigua o non all’italiana, insomma più chiara il loro ruolo e il loro campo di intervento. Il consiglio è sempre lo stesso: le cose vanno fatte per bene e affinché ciò avvenga e opportuno rivolgersi a persone esperte e con conoscenze certificate …
Per qualunque dubbio incertezza o … <> di ordine psicologico potete chiedere a noi di “Nato nella Tana” che saremo pronti e lieti di rispondervi.

mercoledì 22 giugno 2011

Michele di mauro