Sei qui

Chi è online

Abbiamo 140 visitatori e nessun utente online

La tua città

DAUNIA ANTICA E ARPI

Postato in La tua città

Abbiamo lasciato per anni la nostra storia sepolta sotto 3 metri di terra, i nostri tesori sparsi per il mondo, e mentre altri si arricchivano(Bari) il nostro territorio è stato violentato con interventi inutili ANIC- Patto d'area a Manfredonia, e la cosa paradossale, soldi pubblici per non fare volare da Foggia alcun aereo.
Notizia di archeologia
Gli scavi ad Arpi e i documenti dovuti a Strabone, oltre che gli studi fatti da vari studiosi, archeologi e botanici ci confortano ancora di più sulle tesi avanzate delle origini millenarie della Daunia, senz’altro più antiche di Roma. Si può affermare che il più antico ritrovamento risalga al Neolitico, negli scavi del 1936 e 1941, nei documenti di scavo si legge che furono recuperate lame di selce e ossidiana e ceramica impressa e dipinta, situazione confermata negli scavi del 1991.
Le rispondenze paleobotanici ci testimoniano della presenza di piante Idro/igrofile tra le quali il Salice hanno accertato alcune corrispondenze alle tesi da me sostenute.

Una fonte proveniente da Strabone che a sua volta l’aveva ereditata da Artemidoro di Efeso (II secolo a.C.) documenta che Salapia era lo scalo marittimo di Arpi e esisteva un collegamento marittimo tra Salapia e Arpi. Si può dedurre che Il torrente Celone nel passato era navigabile e costituiva il collegamento citato.
Un'altra fonte letteraria antica fa datare al 279 a.C. il rifornimento di 4000 fanti e 400 cavalieri da parte di Arpi a Roma, in occasione della battaglia di Aschulum contro Pirro. Si può ritenere possibile una popolazione di almeno 50mila anime, cosa che indubbiamente dimostra una città di una certa importanza. I ritrovamenti dell’Ipogeo della Medusa,e la necropoli, le opere d’arte sicuramente ascritte ad Arpi(cratere a figure rosse, gruppo di argenti Metropolitan Museum NY), i locali voltati realizzati con blocchi lapidei dei locali funebri, le case a peristilio ritrovate, denotano una Civiltà autonoma, dalla quale si è propagata cultura e arte e tecnologia(fonte Marina Mazzei-Ipogeo della Medusa e necropoli)